Skip to main content

BELL Group e il residenziale: il nuovo progetto Eraclito 2

BELL Group fa il suo ingresso nel mondo del residenziale con l’approccio innovativo e i valori che caratterizzano la holding milanese: siglato l’accordo per il progetto Eraclito 2, uno sviluppo misto di retail e residenziale nei pressi dello Scalo Greco, che prevede la riqualifica del quartiere e un financing tramite crowdfunding, grazie alla partnership con Concrete Investing.

Il mercato residenziale in Italia: un settore in crescita

Guardando alle analisi sull’andamento del mercato immobiliare in Italia, nel primo semestre del 2021 si afferma un rinnovato trend ascendente all’interno del comparto, con numeri che richiamano il periodo prepandemico. Nel primo Outlook Semestrale di Real Estate DATA HUB (RE/MAX Italia e Avalon Real Estate Spa), infatti, emerge un numero di transazioni concluse superiori sia al 2020 che al 2019, mentre in Lombardia, fra le città più attive, si distinguono Bergamo, Brescia e Varese, al seguito di Milano, dove le transazioni nel secondo trimestre 2021 raggiungono un livello quasi doppio rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Numeri che delineano un cambiamento di modelli e abitudini, un nuovo modo di abitare in parte figlio del periodo emergenziale trascorso in cui la casa è diventata luogo di vita, di lavoro e di svago: tra i segnali una diminuzione della vendita di monolocali a favore di una superfice media di 112 mq. A sospingere questo positivo trend il Decreto Sostegni bis che, dalla sua entrata in vigore, secondo i dati elaborati dall’Ufficio Studi di 24MAX, ha fatto registrare un aumento dei mutui erogati agli acquirenti nelle fasce di età 18-34, oltre a tassi di interesse ai minimi storici.

Al via il Eraclito 2, primo progetto residenziale per BELL Group 

Proprio in questo segmento in crescita BELL Group fa il suo ingresso con l’approccio innovativo e i valori che caratterizzano tutti progetti della holding milanese. Il primo accordo siglato è per il progetto Eraclito 2, uno sviluppo misto di retail e residenziale su viale Monza, nei pressi dello Scalo Greco, che prevede la restituzione di 2.000 metri quadrati di piastra commerciale al piano terra e circa 3.000 di superficie a destinazione residenziale per 25 unità abitative tra i 60 e 120 metri quadri, oltre due piani interrati di box. Il progetto, a firma dello studio di progettazione Massimo Giacon Architetti, prevede anche un processo di bonifica del sottosuolo in una complessiva attività di rigenerazione dello scalo merci con il fine di rivitalizzare l’intera area trasformandola in un quartiere vibrante e in sviluppo, al pari del limitrofo NoLo.

Le vendite del residenziale verranno affidate a un player primario specializzato nella mediazione di appartamenti di nuova costruzione nel capoluogo lombardo, mentre le parti commerciali saranno oggetto di trattative dirette tra BELL Group e gruppi di spicco attivi nelle medie strutture retail, selezionati per la qualità e per l’affidabilità dei propri punti vendita.

Un approccio innovativo con il financing tramite crowdfunding

Ad accompagnare BELL Group all’ingresso del mercato residenziale un partner d’eccezione, Concrete Investing, testimone della vision della holding e della sua dinamicità all’interno del mondo immobiliare. A fronte della scelta di affidare il financing per Eraclito 2 al crowdfunding immobiliare, strumento innovativo di raccolta fondi con vantaggi reciproci sia per gli operatori che per gli investitori, BELL Group si è affidata alla piattaforma fintech autorizzata da Consob e specializzata nella raccolta online di capitali per operazioni di sviluppo Real Estate di alta qualità, già realtà leader nel settore che ha concluso importanti operazioni nel capoluogo lombardo. L’attenzione ai bisogni reali dei consumatori, la scelta di riqualificare il territorio e dare nuova vita a immobili degradati, la volontà di selezionare le strade a minor impatto ambientale e la voglia di innovare e aprire nuove strade per il settore immobiliare in Italia: questi sono gli ingredienti che danno a BELL Group la spinta per continuare a creare valore all’interno di un mercato variegato e ricco di possibilità, per chi sa leggere la realtà partendo dai dati e immaginandone gli sviluppi.

L’intervista di Cesare Lanati per il Sole24ore

In una recente intervista al Sole24ore, in cui si presenta il debutto nel residenziale di BELL Group, Cesare Lanati, CEO del gruppo, spiega alla giornalista Laura Cavestri i motivi per cui BELL sceglie oggi, per il suo futuro, il residenziale: ” è un settore di enorme potenziale. A Milano oggi si è tornati a vendere il 70% su carta, percentuali che si vedevano solo negli anni ’80. Per noi è una nuova sfida e siamo pronti ad accogliere tutte le innovazioni del mercato che riteniamo possano rappresentare valori di crescita e sviluppo”. 

Sempre secondo il CEO, infatti, “Il modello di sviluppo è cambiato: i grandi gruppi realizzano o ristrutturano per gestire direttamente e mettere a reddito gli spazi rinnovati o nuovi. Questa modalità avvicina il settore residenziale a quello che BELL Group esegue negli altri ambiti: sviluppiamo il prodotto per il cliente finale che lo compra per poi gestirlo, o farlo gestire, mantenendone la proprietà”. 

Inoltre aggiunge, a proposito del partner finanziario Concrete Investing “Il modello operativo della piattaforma, unico nel suo genere in Italia, consente l’intestazione fiduciaria delle quote sottoscritte tramite un soggetto approvato e vigilato dal Ministero dello Sviluppo Economico e Banca d’Italia, che opera come interlocutore unico di raccordo tra gli investitori e gli sviluppatori del progetto. Tutto il processo di finanziamento si svolge online e si avvale di un intermediario finanziario organizzato per gestire gli ordini e riscuotere i capitali raccolti tramite la piattaforma”. Un’operazione che testimonia la grande attenzione della holding non solo verso nuovi mercati ma anche formule di investimento e sviluppo inedite in una versatilità che contraddistingue la società sul versante dei servizi erogati e i target di interesse.